Autismo: conosciamoci meglio!

Autismo: conosciamoci meglio!

La Giornata Mondiale per la Consapevolezza sull’Autismo è stata istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 2007 e fissata al 2 aprile di ogni anno.
L’hashtag legato a questa ricorrenza è – oltre a quello ufficiale, #WordAutismAwarenessDay, tradotto poi nella lingua di ogni Paese – #LightItUpBlue. Questo perché, hanno spiegato i promotori, il blu, in quanto “tinta enigmatica”, sottolinea il bisogno di conoscenza legato ai disturbi dello spettro autistico, di cui la scienza ancora sa poco e l’opinione pubblica quasi nulla.

 

In occasione della giornata del 2 aprile, abbiamo raccolto l’invito racchiuso in questa ricorrenza, di promuovere iniziative di sensibilizzazione e informazione, dando voce alle famiglie degli alunni con diagnosi di disturbo dello spettro autistico che frequentano la nostra scuola: ecco la loro testimonianza.

 

“La cosa che mi auguro per il futuro di mia figlia è che questo disturbo non spaventi più le persone che le stanno vicine. Il regalo più grande che posso chiedere è che venga veramente inclusa nella vita di tutti i giorni, nella scuola ed in tutti i contesti in cui è giusto che lei stia.
La relazione con le persone che soffrono di questo disturbo è possibile!
Noi ne abbiamo la conferma tutti i giorni: nostra figlia sa sorprendere con un sorriso, un “ti voglio bene”, un abbraccio e ricambiare quando viene da qualcun altro.
Mi rendo conto che spesso, per paura di sbagliare o di non fare la cosa giusta, si cerca di evitare chi è diverso da noi, ma gli adulti hanno il dovere di spiegare – prima a loro stessi e poi ai bambini – che la diversità non deve spaventare.
Solo così potremmo davvero parlare di inclusione.”
La mamma di B.

 

“La cosa più difficile per qualsiasi genitore è affidare i propri figli ad altri – insegnanti, educatori, professori, istruttori… Ecco: questo per un genitore di un figlio con un disturbo dello spettro autistico lo è ancora di più.
Purtroppo la scuola italiana non forma insegnanti di sostegno specializzati nell’autismo ed i genitori si trovano spesso frustrati di fornte ad un sistema impreparato daventi alle esigenze dei propri figli.
Noi, nella scelta della scuola, abbiamo seguito il nostro cuore e le vibrazioni positive che la Scuola Don Oreste Benzi ci ha trasmesso – a noi ma anche a nostro figlio – durante il primo open-day.
Nonostante questi due anni di pandemia siano stati difficili, ci siamo sentiti ascoltati e abbiamo ricevuto costante disponibilità al confronto in un costruttivo lavoro di gruppo.
La scuola si è dimostrata aperta anche sulla nota dolente della formazione specifica degli insegnanti, scegliendo di intraprendere un percorso in tal senso.
Crescere nostro figlio è una strada lunga, tortuosa e talora impervia, che la Scuola Don Orete Benzi ha deciso di percorrere insieme a noi ogni giorno, con amore, pazienza, comprensione, confronto e dedizione.”
La famiglia di E.



Vieni a conoscerci

Scegliere con consapevolezza il percorso scolastico dei tuoi figli è fondamentale.
Ci teniamo ad accompagnarti in questo percorso che speriamo ti appassioni come appassiona noi ogni giorno.
Vieni a conoscerci!

daniele_tappari_wh

Daniele Tappari

Coordinatore Didattico
0543 32060 – daniele.tappari@scuoladonorestebenzi.it